Proposta la realizzazione di un impianto di compostaggio

Proposta la realizzazione di un impianto di compostaggio

Ieri presso il Palazzo della Città Metropolitana di Messina si è tenuta una riunione con i vertici dell’Srr e i sindaci dei comuni aderenti.
L’oggetto della discussione si riferiva all’impiantistica per la provincia di Messina che allo stato attuale è totalmente carente.
Entro il 5 settembre bisognerà presentare un piano da cui si dovrà evincere come sopperire a questa carenza atavica che va avanti da anni.
Noi abbiamo proposto la realizzazione di un impianto di compostaggio in contrada Ligoria, grazie anche ad un progetto che abbiamo redatto e che prevede la realizzazione di una strada per accedere all’ex discarica e quindi convertirla in impianto di compostaggio per la frazione umida.
Ci auguriamo che questo intervento sia inserito nel piano dell’impiantistica regionale che diventa essenziale per sopperire ai continui vincoli imposti dai privati soprattutto in termini economici.
É assurdo infatti che da un giorno all’altro vengono modificati i rapporti delle convenzioni tra comune e privato passando ad esempio per il conferimento dell’umido da 110€ a 140€ a tonnellata, che ricade poi alla fine sempre sui cittadini che dovranno pagare somme in più.
Noi vogliamo liberarci da questi vincoli ed esser autonomi, per poter così dare la sicurezza ai nostri cittadini di un percorso che continui a darci risultati virtuosi in termini di differenziata, ma allo stesso tempo con un contenimento dei costi...senza sottostare al business dei privati.