L'Amministrazione non nega gli atti. La minoranza paralizza gli uffici

L'Amministrazione non nega gli atti. La minoranza paralizza gli uffici

GLI ATTI CI SONO, VOI LO SAPETE....MA IL VOSTRO OBIETTIVO È QUELLO DI BLOCCARE GLI UFFICI CON UNA MIRIADE DI RICHIESTE CHE HANNO UN RANGE MINIMO DI 5 ANNI (2012-2017)

Anche questa volta si tenta di distogliere la realtà dai fatti e mi vengono mosse delle accuse di “condanna” dal capogruppo di minoranza alle quali sono costretto a rispondere.......”con i fatti”.

Innanzitutto non è corretto creare falsi allarmismi in merito alle scuole...non è da persone responsabili...avete chiesto in data 28 agosto con un’interrogazione una risposta orale in merito alle scuole e quindi, per come da voi richiesto, vi ho risposto “a parole” in consiglio comunale in maniera puntuale e precisa....(per chi ci legge l’interrogazione può avere risposta orale o scritta).

Magari sarebbe stato utile prima di presentarla visionare gli atti, capire lo stato dell’arte (e quindi che non c’era neanche bisogno di interrogare).

Adesso richiedete gli atti, inerenti le scuole di cui abbiamo già discusso....e a beneficio di tutti posto i documenti di vulnerabilità sismica delle scuole (le altre scuole sono già adeguate sismicamente con progetti realizzati o in corso di realizzazione vedi scuola media) e come si evince non si tratta di un foglio, sono dei faldoni contenenti tutti gli elaborati progettuali...sapete bene che potete prenderne visione, nell’esercizio delle vostre giuste funzioni, in qualsiasi momento e richiedere copia di ciò che vi serve.

Se richiedete copia di tutti i faldoni, significa che volete semplicemente fare in modo di bloccare gli uffici e creare semplice ostruzionismo e io questo non posso accettarlo in silenzio perché fin ad ora le vostre richieste hanno riguardato atti per lo più con un range minimo di 5 anni (2012-2017).

Io sono stato consigliere di minoranza, anche talvolta critico, ma sempre collaborativo...vi ho
già detto che avete tutta la nostra disponibilità a dialogare e collaborare (per come in alcuni casi avviene con chi ha buona volontà) e ve lo ribadisco ma non si può pensare di mistificare la realtà semplicemente con qualche comunicato stampa, pensando che noi non risponderemo.

Mi dispiace per lei capogruppo, risponderemo sempre e comunque pur dovendo sottrarre tempo a cose più importanti...perché la democrazia è bella quando ci si confronta tutti, non sentendo una sola campana.

Ovviamente vi invito al caminetto della verità, dove faremo un primo bilancio di questi sei mesi di amministrazione...e cosi avremo modo di confrontarci serenamente su tutto e tutti.